Vincere la paura e l'ansia

Recensito il 24 aprile 2020

Chiudi

Posta elettronica art

Compila il modulo per inviare un'e-mail all'articolo...

I campi obbligatori sono contrassegnati da un asterisco (*) adiacente all'etichetta.

Separa più destinatari con una virgola

Chiudi

Iscriviti alle newsletter

Compila questo modulo per iscriverti alla newsletter...

I campi obbligatori sono contrassegnati da un asterisco (*) adiacente all'etichetta.

 

×Ricordati di richiedere il tuo certificato prima di lasciare questa pagina. Certificato di reclamo

Supporto MP4 21.7 MB (00:41:17)                            Visualizza testo    Scarica File



Supporto Flash 21.7 MB (00:41:17)                            Visualizza testo    Scarica File

Chiudi

Visualizza testo

Ciao a tutti. Sono Carol Phillips, in rappresentanza Beacon Health Options. Benvenuti a questo webinar su come vincere la paura e l'ansia. E purtroppo in questo momento siamo tutti sicuramente nella posizione di dover affrontare una situazione stressante a causa della pandemia di coronavirus. Tutti siamo colpiti da questa situazione e stiamo tutti navigando in queste acque inesplorate. Questo tipo di situazioni possono creare una notevole quantità di paura e ansia e dobbiamo trovare modi per affrontare queste emozioni e dare priorità alla nostra salute e al nostro benessere ora, sicuramente, più che mai.

Quindi, ricorda che siamo tutti esseri molto emotivi tanto per cominciare e proviamo le nostre emozioni per un motivo. Ci aiutano a organizzare i nostri pensieri e a decidere cosa è meglio per noi, ci tengono al sicuro. Aiutano anche a connetterci con il nostro subconscio e dobbiamo imparare a usare le nostre emozioni per il bene e non lasciare che abbiano la meglio su di noi e ci portino nella direzione dello stress cronico, che nel tempo può sicuramente derubarci del nostro salute. E se non stessimo affrontando la situazione del coronavirus e trattassimo semplicemente un argomento regolare sul superamento delle nostre paure e ansie, potremmo tutti identificarci con cose diverse che ci rendono paurosi o ansiosi. Ma ora tutto è portato a un livello completamente nuovo e le nostre emozioni sono decisamente amplificate e dobbiamo capire come navigare in queste acque e muoverci in una direzione positiva in modo che il nostro stress non sfugga di mano.

Quindi, mentre esaminiamo la presentazione oggi, voglio invitarti a renderla interattiva, facendo clic sul fumetto della chat. E ricorda, c'è un menu a discesa con scritto due e tu vuoi fare clic su tutti i partecipanti al panel, ok? Quindi tutti i relatori. Va bene? Quindi non fare clic sulla funzione Domande e risposte, oggi non utilizziamo la funzione Domande e risposte. Ok, quindi ancora una volta, fai clic sul fumetto della chat e sentiti libero di intervenire. Ok, quindi diamo un'occhiata a queste due affermazioni e pensiamoci davvero. Riconoscere i pensieri negativi può privarli del loro potere. Va bene? A volte i nostri pensieri negativi possono davvero controllarci in modo molto negativo. E poi il modo in cui percepisci una situazione influenza la tua reazione più della situazione stessa. Tutti abbiamo avuto questi momenti in cui siamo con qualcun altro e all'improvviso c'è qualcosa che ci rende molto spaventati e l'altra persona con cui stiamo non sembra disturbarla affatto. Quindi, molto di questo riguarda la percezione. E non che la percezione non sia importante, è molto importante, è solo sapere che siamo tutti diversi.

Allora, quali sono le tue reazioni a queste affermazioni? Quali sono le prime cose a cui pensi? Quali sono le prime cose che ti vengono in mente personalmente riguardo al riconoscere i pensieri negativi che possono privarli del loro potere? Quali sono alcune delle cose che usi? Ok, sentiti libero di intervenire. Fai clic sul fumetto della chat e ricorda che proprio sotto è dove puoi inserire il messaggio della chat. Non fare clic su Domande e risposte. E so che sui computer di alcune persone o su qualunque dispositivo tu stia utilizzando, può essere difficile da vedere perché è davvero grigio chiaro. Ma è appena sopra Domande e risposte, quindi non fare clic su Domande e risposte. Quindi, alcune persone dicono cose che hai imparato e che non puoi controllare. Alcune persone dicono che usano cose diverse come l'umorismo e il pensiero positivo. Prendermi del tempo per pensare a come uscire da questa situazione negativa. Fermarmi a contare le mie benedizioni. Grande. Grazie. Sicuramente umorismo. Assolutamente. Dobbiamo trovare l’umorismo in ogni singolo giorno, nonostante ciò che accade intorno a noi. Meditazione, preghiera, yoga, confronto con la famiglia e gli amici. SÌ. Restare informati. Assolutamente.

Ora c'è un'area in cui vuoi davvero trovare un buon equilibrio tra guardare le notizie tutto il giorno e rimanere informato in modo da poter difendere al meglio te stesso e i tuoi cari. Molto bene. Grazie mille. Quindi, pensa ai momenti in cui sei riuscito a gestire le tue paure o le tue ansie. Quali sono le volte in cui hai permesso ai pensieri negativi di rimanere sotto il radar e hai provato a far finta che non fossero lì, giusto? Perché a volte, quando proviamo a far finta di niente, il nostro subconscio potrebbe notare che sta succedendo qualcosa. Quindi c'è una disconnessione lì e c'è un conflitto lì, quindi non sempre riusciremo a voltare le spalle a ciò che sta succedendo. Va bene? L'altra cosa è ricordare che siamo esseri sociali, quindi ci sono persone intorno a noi che influenzano il modo in cui gestiamo le situazioni. Va bene? E quindi una cosa da fare è notare chi sono le persone nelle tue cerchie più vicine e ti aiutano o ostacolano i tuoi sforzi per affrontare la paura e l’ansia?

Quindi, ad esempio, una persona positiva che si prende veramente cura di te sarà lì e capirà quando ci sono cose che ti fanno paura o ansia invece di stare alla ricerca di persone che... In un certo senso fanno cacca delle tue paure o ti fanno sentire come se ci fosse qualcosa di sbagliato in te nel sentirti in quel modo. E quindi siamo tutti insieme su queste montagne russe emotive e penso che ora, più che mai, dobbiamo davvero tendere la mano e aiutarci a vicenda e comprendere che non tutti saranno sulla nostra stessa lunghezza d'onda. Quindi, quali sono alcune delle cose che le persone nella tua cerchia stanno facendo che ti fanno sentire meglio in questa situazione? Quindi, vai avanti e fai clic sul fumetto della chat e intervieni, partecipa alla conversazione. Ok, cosa stanno facendo le altre persone che ti aiutano? Ricorda quindi di fare clic sopra le domande e risposte, non su domande e risposte.

Qualcuno ha scritto cenando insieme. Penso che la nostra società nel suo insieme sia in ritardo nel consumare i pasti insieme. C'è qualcosa di primordiale nello spezzare il pane insieme e nel comunicare gli uni con gli altri che ci fa sentire che apparteniamo a noi, che le persone si prendono cura di noi, che non siamo soli. Tenersi in contatto, anche brevemente, telefonicamente. Giocare con le persone. Persone che dicono che le persone li contattano tramite FaceTime. Assolutamente. Sì. Metti della musica: anche solo organizzare una piccola festa danzante improvvisata ti distrarrà da tutto quello che sta succedendo. Grazie per averli condivisi. Andando a fare una camminata. È fantastico, vero? Ma manterremo le distanze dalle persone quando faremo quella passeggiata, ma assolutamente, usciremo e ci godremo quell'aria fresca. O le persone con cui ti stai isolando, esci e cammina insieme.

Va bene. Quindi riconosci che le tue paure e ansie sono reali e sono costituite da pensieri basati su esperienze personali o sulle nostre convinzioni. Le nostre convinzioni guidano molti dei nostri pensieri e quali sono le nostre paure e ansie. Quindi stiamo cercando di far finta che questi pensieri e paure non esistano o che non siano così brutti che a volte possono effettivamente peggiorarli. E una volta che parliamo dei nostri pensieri, siamo in grado di capire che le paure e le ansie sono solo pensieri che possiamo controllare. Quindi, guardando cosa possiamo controllare in una situazione e cosa non possiamo, ci fa sentire come se avessimo potere, stiamo elaborando un piano. Ciò non significa che possiamo controllare l'intera situazione, ma dobbiamo affrontare le nostre ansie e paure e non lasciare che si aggravino a tutto ciò che sta accadendo. Va bene? In modo che possiamo ricollegare il nostro cervello per dire che posso gestire questi pensieri negativi e posso rifletterci, e questo automaticamente ti farà sentire meglio.

Qualcuno ha detto: "E le persone che vivono sole?" Ok, quindi le persone che vivono da sole possono fare una varietà di cose. Vuoi entrare in contatto con altre persone, chiamarle o chiamarle tramite FaceTime oppure concentrarti sulle attività che ti piacciono di più e che puoi svolgere a casa in questo momento. O forse c'è qualcosa di nuovo che vuoi provare. A cosa stai pensando da un po'? Forse vuoi imparare un'altra lingua e puoi scaricare un'app e imparare una nuova lingua mentre hai tutto questo tempo extra. Inoltre, contatta altre persone e parla di ciò che hai in mente. Viviamo in una società in cui molte volte, quando entriamo in contatto con altre persone, facciamo finta che vada tutto bene perché vogliamo essere una persona positiva e felice. Ma questo è uno di quei momenti in cui penso che dobbiamo davvero abbassare la guardia e parlare con altre persone, allungare la mano e discutere cosa ci sta succedendo in modo che tutti possiamo aiutarci a vicenda. E poi se conosci qualcuno che è solo, contattalo sicuramente in modo che non si senta solo e solo. Ok, grazie per averli condivisi.

Quindi volevo solo condividere una delle cose con cui ho avuto a che fare nel corso degli anni: ho paura di volare. E mentre cercavo di ripensare alle sue origini, mi sono reso conto che non avevo mai veramente pensato di volare perché altre persone, tra virgolette, volavano continuamente. Non ho fatto il mio primo viaggio in aereo fino all'età di 13 anni con la mia famiglia. Mio fratello era di stanza in Florida e si stava per sposare e stavamo tutti prendendo un aereo per andare in Florida per il matrimonio. Ed è stato davvero strano perché nella mia mente di 13 anni, mentre stavamo decollando, quando l'aereo era stato autorizzato al decollo e stava scendendo lungo la pista, era molto strano per me che questo aereo stesse andando così veloce perché ero abituato a stare solo in macchina. E quindi, nel mio cervello, sembrava semplicemente sbagliato.

E poi quando ci siamo alzati da terra e non potevo vedere fuori dalla finestra, ed eravamo così lontani da terra, mi sono spaventato davvero tanto. E da allora ho avuto paura di volare. E così, nel corso degli anni, ho dovuto lavorare davvero duramente per cercare di cambiare il mio modo di pensare in modo che ogni volta che volo non abbia così tanta paura. Quindi, è stato proprio il progetto nella mia mente provare a cambiare questa situazione. E possiamo cambiare, possiamo cambiare le nostre paure. Il nostro cervello è molto potente, i nostri pensieri sono molto potenti.

Ok, diamo un'occhiata ad alcune paure infantili. Quindi le paure infantili sono comuni e normali e in realtà sono positive perché tengono i bambini al sicuro. Quindi, l'intera questione è: nasciamo con le nostre paure e ansie o le sviluppiamo? Natura contro educazione. Credo che sia entrambe le cose, in base alle nostre esperienze. Quindi, se si considerano così tante cose di cui i bambini hanno automaticamente paura, questo finisce per tenerli al sicuro. Va bene? Quindi, ad esempio, i bambini iniziano ad avere paura degli estranei. Può essere una buona cosa e impedire ai ragazzi di uscire con persone con cui non dovrebbero uscire. E allora perché pensi che i bambini molto piccoli inizino a mostrare ansia da separazione intorno all'età, diciamo, dai nove mesi ai due anni? Perché pensi che sia così? Quindi vi farò andare avanti e cliccare sulla chat. Assicurati di non fare clic su Domande e risposte, di essere al di sopra di Domande e risposte e vai avanti e condividi. Perché pensi che i bambini piccoli, così tanti, abbiano improvvisamente paura durante quelle età?

Ok, quindi qualcuno dice che c'è più consapevolezza dei propri bisogni. Perdere ciò che è familiare intorno a loro. Sapere che i genitori vanno a lavorare. Giusto. Non hanno esperienza. Paura del cambiamento. Paura dell'ignoto. Giusto? Quindi, visto che siamo in tema di paura dell'ignoto, una delle cose che condivido con le persone è che se ti accorgi di avere paura dell'ignoto, ricorda a te stesso che ci sono sempre dei cambiamenti in corso nelle nostre vite e ogni volta che le cose cambiano, loro non sei sempre in bianco e nero. E così, quando abbiamo semplicemente paura dell'ignoto, neghiamo il fatto che probabilmente ci saranno delle cose davvero grandiose che verranno fuori dai cambiamenti. E il fatto che non viviamo in una società in bianco e nero per quanto riguarda il modo in cui dovremmo pensare alle cose, ci sono molte aree grigie. E quindi ricordarci che molte cose che accadranno finiscono per essere neutre, ma ci saranno anche cose positive che accadranno, riguardo a qualsiasi situazione. Va bene?

Quindi torniamo ai bambini piccoli. Paura di restare soli. Paura che non tornino. Quindi sì, è molto complesso, ma lo è davvero, se ci pensi, perché stanno imparando, stanno crescendo, ma il loro cervello è ancora molto, molto giovane. E non sanno che quando te ne vai, che tornerai. Non hanno davvero un'idea del tempo, di quanto tempo ci vorrà. Inoltre, se ci pensi, i genitori sono il loro collegamento per tutto ciò di cui hanno bisogno. Per mangiare, per bere qualcosa, per cambiarli, per lavarli, per metterli a letto. E ora, all'improvviso, la loro ancora di salvezza sta scomparendo dalla porta. E sappiamo che parte di ciò è innato perché la maggior parte dei bambini lo fa automaticamente. SÌ. E siamo fatti per essere esseri sociali, quindi c’è un’enorme connessione. Va bene?

E qualcuno ha scritto: "Il mondo intorno a loro sta cambiando". Assolutamente. Hanno a che fare con così tanti cambiamenti che per loro non hanno assolutamente senso. Va bene. Quindi grazie. Grazie per essere intervenuto su quelli. Quindi, tutte le cose diverse di cui i bambini possono avere paura, a volte li aiuta a stare al sicuro, altre volte, è un'esperienza negativa che li ha lasciati con la paura. Potrebbe essere razionale, potrebbe essere irrazionale.

Ok, diamo un'occhiata ad alcune paure degli adulti. Va bene? Quindi in questo momento, abbiamo tutti a che fare con questa pandemia di coronavirus e quindi è quasi come se il carrello delle mele fosse totalmente, totalmente sconvolto perché quali altre situazioni in cui, a livello globale, allo stesso tempo, stiamo tutti affrontando questa situazione inaspettata che ha così tante componenti negative, per cui tutti devono improvvisamente adattare la propria vita? Va bene? E così il nostro senso di sicurezza è stato interrotto, il nostro cervello dice attenzione, attenzione, attenzione e sappiamo che dobbiamo risolvere il problema. Quindi, con tutti questi cambiamenti in corso, ci sono molti problemi da risolvere. Ed è molto da affrontare per il nostro cervello, quindi finiamo per essere mentalmente e fisicamente esausti. E quindi cosa ha innescato in te? Quindi, dal momento in cui hai iniziato a conoscere questo argomento fino ad ora, quali sono alcune delle cose che ti hanno reso spaventato o ansioso riguardo a questa particolare situazione? Quindi, vai avanti e fai clic sul fumetto della chat e intervieni.

Va bene. Quindi, alcune persone dicono che si sentono bloccati a casa in uno spazio ristretto. Va bene. Sono preoccupati per la loro scelta professionale. Avere a che fare con bambini che sono nervosi per quello che sta succedendo. Non sapendo quanto durerà. Questo è così importante. Il nostro cervello vuole capire cosa sta succedendo, come risolvere i problemi, cosa succederà, quando finirà, e ci sono così tante incognite in questo momento. Persone che hanno paura di ammalarsi. SÌ. Paura che altri membri della famiglia lo prendano. Se disponiamo di risorse sufficienti. Giusto. Così tante incognite. Sì. La gente è preoccupata per le carenze. Le persone erano preoccupate per i loro cari anziani. Le persone erano preoccupate per la loro situazione finanziaria. Sì, assolutamente. L’impatto globale ed economico. Molto bene.

Persone che menzionano persone che vivono lontano e si preoccupano per loro. Sì. Persone i cui piani attuali sono stati sospesi. Va bene. Tutti i diversi piani che le persone avevano fatto, a breve e lungo termine, piccole cose o grandi cose, giusto? Tutto si è interrotto bruscamente e molte cose siamo costretti ad affrontarle in questo momento. Sì. Il nostro benessere emotivo. Giusto. Meno interazione umana. Sì, quando lo facciamo, dobbiamo prenderci cura di noi stessi mentalmente e fisicamente durante tutto questo. Quindi grazie. Grazie per averli condivisi. Sono fantastici.

Ok, passiamo a... farò una domanda. Quando fanno studi su ciò che la gente teme di più, qualcuno di voi... Qualcuno di voi ne ha sentito parlare o vuole provare a indovinare? Quando viene chiesto alle persone, cosa temono di più nella vita, qual è di solito la cosa numero uno che le persone dicono? Va bene. Qualcuno lo ha indovinato. Molto bene. Quindi, le persone tendono a mettere cose come perdere il lavoro, morire, ammalarsi gravemente, ma in realtà è parlare in pubblico. La maggior parte delle volte, le persone dicono che parlare in pubblico li spaventa più di tutto. È molto interessante. Un argomento completamente diverso, vero? Sì. Quindi la maggior parte delle persone dice che la loro paura numero uno è parlare in pubblico. Ok, quindi penseremo semplicemente al di fuori della situazione attuale. Prima che accadesse questa situazione, se qualcuno ti chiedesse, qual è la tua paura numero uno nella vita?

Ok, alcuni dicono che perdere il lavoro, perdere la famiglia. La salute dei miei figli. Sì. Malattia cronica. Sentirsi rifiutato. Non sentirsi accettato. Esatto, tutti vogliamo sentirci accettati. Sì, perdere un genitore. La perdita di un figlio. Paura della pensione. Quindi, abbiamo tutti a che fare con tutti i tipi di paure diverse. Sentirsi inutile. E quello mi ha colpito, qualcuno ha scritto sentendosi inutile. Vogliamo tutti sentire di avere uno scopo nella vita e questo è uno dei motivi per cui gli anziani hanno difficoltà quando vanno in pensione o vanno in una casa di cura perché non si sentono più utili e hanno bisogno di sentire di avere uno scopo. Quindi, questo è uno dei motivi per cui durante questa situazione, vogliamo comunque trovare modi per raggiungere altre persone che sono sole o che sentono di non avere uno scopo nella vita in questo momento. Quindi, grazie per averli condivisi. Sono fantastici.

Ti sei mai fermato a pensare da dove vengono le mie paure? Allora quali sono le tue paure e da dove vengono? Quindi, pensa a qualcosa di cui forse hai paura e sai da dove viene? Quindi, per quelli di voi che ricordano qualcosa di cui hanno paura e da dove proviene, sentitevi liberi di condividerlo proprio ora. Perché questo è uno dei primi passi per superare le nostre paure o, se non riusciamo a superarle completamente, possiamo affrontarle in un modo molto migliore. Va bene? Quindi la gente parla di traumi in giovane età. Quindi, riconoscere che hai questa paura e sai che è venuta da quando ero giovane quando mi è successo. Sì. O un film spaventoso, giusto? Qualcosa di cui non avevi paura finché non hai visto un film dell'orrore e ora, da allora, quell'oggetto ti spaventa. Giusto? La cosa del clown. Proprio mentre lo stavo dicendo, qualcuno l'ha messo lì dentro. Giusto. Clown. Sì, quindi qualcun altro dice che ha paura degli squali guardando Lo Squalo in giovane età. Va bene.

Perdere un genitore in giovane età. Giusto. Qualcuno perde un genitore in giovane età e poi attraversa tutti questi sentimenti inaspettati di dolore e tristezza, eccetera, e quindi può renderli molto spaventati di perdere l'altro genitore o altre persone nella loro vita perché sanno come è difficile. Sì. Qualcuno ha scritto di essere timido da bambino. Posso riconoscerlo, ero dolorosamente timido da bambino e ripenso a tutte le situazioni che erano così difficili per me a causa di ciò, e ci è voluto molto lavoro per superarlo. Molto bene. Grazie. Qualcuno ha parlato di paura di guidare in autostrada. Ok, quindi se riesci davvero a vedere da dove vengono le mie paure e come posso affrontarle? Va bene. Qualcuno ha scritto spaventato perché giudicato per il proprio peso. Va bene. Nessuno di noi vuole sentirsi giudicato in modo negativo e alcune delle nostre ansie e paure possono sicuramente derivare anche da alcuni di questi tipi di sentimenti. Qualcuno ha scritto che aveva paura dei grandi specchi d'acqua. Quindi, se hai un’esperienza negativa, può lasciarti spaventato.

Quindi tieni presente che non tutte queste emozioni sono negative perché sono legate alla nostra sopravvivenza. Alcuni di essi hanno lo scopo di mantenerci al sicuro, in modo da non ritrovarci di nuovo in una situazione negativa. Grazie, sono fantastici. E poi qualcuno ha scritto se sono genetici o se a volte le persone hanno problemi di salute mentale che creano paura e ansia. Ero abituato a quello che mia madre... Le normali paure e ansie di mia madre erano quando era adulta, ma poi in seguito ha sviluppato l'Alzheimer ed è diventata molto ansiosa e molto spaventata da molte altre cose. Quindi, a volte, quando il nostro cervello sta cambiando o abbiamo a che fare con problemi di salute mentale, ciò può creare anche alcuni problemi con ulteriore paura e ansia.


Ok, quindi in questa lista delle paure degli adulti ci sono i ragni. Questo è uno dei miei più grandi, ragni. C'è qualcosa come otto zampe che si muovono velocemente ed è chiaro... non so esattamente da dove provenga. Lo so da quando ero molto giovane, ma ho notato che è molto radicato in me. Quindi, nota alcune delle tue ansie o paure, sono così radicate che nel momento in cui le vedi, è semplicemente... La tua frequenza cardiaca aumenta, la tua pressione sanguigna aumenta, il tuo cervello entra in quella modalità lotta o fuga, o è molto più tranquillo di così? Hai meno paura? Magari solo un po' in ansia per qualcosa? Va bene. E sono quelli che ci spingono davvero ad entrare in una modalità super lotta o fuga, stressata che può essere la più dannosa se non troviamo un modo per parlare di noi stessi, citare, togliere virgolette, dalla sporgenza quando si tratta di quello .

Quindi, anche se abbiamo fatto grandi progressi nel destigmatizzare il pensiero di avere paura e ansia, è solo riflettendo su noi stessi, parlando con altre persone e chiedendo aiuto che possiamo davvero andare avanti in alcune di queste situazioni. E questa è un'altra area in cui il tuo programma di assistenza ai dipendenti ha molte risorse e servizi a tua disposizione. Allora, quali sono alcune delle cose di cui hai paura in generale o nella vita? Cosa ricordi di quando eri giovane? A volte, se ti prendi solo un po' di tempo per pensare alle tue paure e ricordare, okay, da dove viene tutto ciò? È successo qualcosa nel mio passato? Va bene? E a volte, quando ci prendiamo del tempo per riflettere su qualcosa ed elaborarlo, può davvero aiutare a ridurre la paura e l'ansia che provoca.

Ad esempio, se hai un figlio che ha vissuto un'esperienza traumatica e ora ha paura di qualcosa e come genitore, ti siedi e gli parli di come ciò stia creando molto stress e molta paura per loro , ma stai ricordando loro che probabilmente ciò non accadrà mai più. Possono vivere la loro vita, possono godersi la vita, non devono essere così spaventati perché è molto, molto improbabile che accada di nuovo. E stai cercando di insegnare loro a sentirsi meglio. Bene, possiamo farlo con noi stessi. Dobbiamo farlo con i nostri pensieri. A volte non ci prendiamo nemmeno abbastanza tempo per prenderci davvero cura di noi stessi e questa è una situazione in cui dobbiamo assolutamente farlo.

Ok, quindi ecco un'altra domanda del quiz per te. Quali sono le paure più comuni che hanno le persone? Quindi, vai avanti e intervieni, fai clic sul fumetto della chat. Ricorda, non fare clic su Domande e risposte, fai clic sopra e intervieni. Quali sono le paure più comuni delle persone? Ok, quindi mentre lo fai, sentiti libero di andare avanti, continua ad aggiungerli. Quali sono le paure più comuni che hanno le persone? C'è un bellissimo articolo intitolato Siamo nati per avere paura? È di Robert L. Leahy, PhD. È l'autore di The Jealousy Cure, Worry Free, The Anxiety Cure e Beat the Blues. Va bene? Quindi ha pubblicato diversi libri. Il cognome è LEAHY. Robert Leahy. E puoi cercare questo fantastico articolo su Are We Born Afraid? Quindi parla di tutta questa natura in contrapposizione all'educazione quando si tratta delle nostre paure. Quindi, dai un'occhiata se hai tempo.

Quindi le persone scrivono paura dei topi. Paura di sbagliare. Paura di cadere. Morte dei miei animali domestici. Non poter fare attività fisica. Api. Ragni. Essere introverso. Animali con molte gambe. Sì, ti capisco. Ok, le cose più comuni sono serpenti, insetti, topi, pipistrelli, altezze e acqua. Va bene? Allora cosa hanno in comune queste cose? Sono tutti potenzialmente pericolosi. Va bene? Solo una storia veloce e divertente. Avevo un'amica che viveva in una vecchia fattoria e in due momenti diversi, quando era giovane, un pipistrello scese e volò e le rimase incastrato tra i capelli. Quindi, ha più che paura dei pipistrelli perché aveva quel terribile, terribile ricordo di quando era giovane.


Ok, diamo un'occhiata alle cause dell'ansia. Quindi la preoccupazione può trasformarsi in ansia, e poi l’ansia può trasformarsi in paura. Va bene? Quindi abbiamo la convinzione che il pericolo sia in agguato. E ricorda che alcuni di questi ci aiutano a sopravvivere. Va bene? In un certo senso ci avvisano. Ti è mai capitato di attraversare un parcheggio buio e all'improvviso dirti: okay, cos'era quel rumore? C'è qualcuno laggiù? Va bene? Quindi, quella parte del nostro cervello che si prende cura di noi, anche se non è divertente che a volte abbiamo a che fare con paura e ansia, è lì per proteggerci. Quindi ricorda, questo è il lato positivo e vogliamo riconoscere quando diventa troppo per noi o non lo gestiamo bene.

Quindi, se dedichi un po’ di tempo a comprendere il potere dei tuoi pensieri, puoi controllare gran parte della direzione della tua vita. Quindi i tuoi pensieri sono davvero, davvero potenti. E poi anche riconoscere che sei un pensatore positivo o un pensatore negativo? Va bene? Quindi una cosa che vogliamo fare è identificare i pensieri negativi che stiamo avendo. Quindi anni fa, quando ho sentito parlare di pensiero positivo e pensiero negativo, ho pensato, è davvero affascinante, penso di voler dedicare un po' di tempo a prestare attenzione ai pensieri che mi passano per la testa. Perché ricorda, la persona con cui comunichi di più nella tua vita sei tu. Parli da solo nella tua testa tutto il giorno e quando riesci davvero a connetterti con il suono di quel dialogo, è estremamente potente. Quindi, quello che ho deciso di fare anni fa è che passerò un po' di tempo ad ascoltarmi, cosa sta succedendo nella mia testa. E in quel momento, pensavo di essere un pensatore piuttosto positivo e ho iniziato ad ascoltare e mi sono reso conto che non ero così gentile con me stesso e stavo lasciando che alcune delle mie paure e ansie andassero fuori controllo.

E così ho pensato, sai una cosa, sarò in missione per cambiare la situazione perché so che posso cambiare il mio modo di pensare. Non siamo semplicemente nati in un modo senza capacità di cambiare. E così ho deciso che avrei fatto un piccolo gioco con me stesso, che ogni volta che mi sorprendevo a darmi pensieri negativi, mi sarei detto fermati, devi fermarti e devi cambiarlo in qualcosa di positivo. E l'ho fatto ancora e ancora e ancora. E c'erano momenti in cui non era affatto facile, continuavo semplicemente a tornare alla preoccupazione o al pensiero negativo. Ma col tempo, è stato sorprendente, i cambiamenti, perché potevo sentire me stesso, prestavo attenzione a quello che dicevo a me stesso. E a volte possiamo essere i nostri peggiori nemici e a volte diremo a noi stessi cose che non sono così carine che non diremmo a nessun altro a cui teniamo. Va bene?

Quindi, identificare i pensieri negativi. Allora cosa stavi pensando quando hai iniziato a sentirti ansioso? Va bene? Inizia a notare quali sono gli schemi, quali sono le cose che scatenano quei sentimenti? Va bene? E poi fermati e dì aspetta un attimo, sono validi o la mia preoccupazione è fuori controllo rispetto alla situazione? Qual è la possibilità realistica che succeda qualcosa? Va bene? Quali sono le tue esperienze passate nell’affrontare quelle situazioni negative? Cosa hai fatto prima? Cosa è utile? E poi provare cose nuove per notare ciò che funziona per te, che ti aiuta a muoverti in modo più positivo. Va bene? Cosa ha funzionato per te? Cosa non è successo? Va bene. Quindi, vai avanti e intervieni. Condividi quali sono alcune delle cose che fai per cambiare il tuo pensiero da negativo, preoccupante e pauroso a positivo, in modo da abbassare la pressione sanguigna e abbassare la frequenza cardiaca , ti stai calmando? E quando lo fai, stai dicendo al tuo cervello e al tuo corpo che stai cercando di prenderti cura di te stesso.

Allora, quali sono alcune delle cose che fai? Quindi la gente dice respiri profondi. Distraiti con video o libri. La lettura è fantastica. Mi piace guardare una commedia quando sono stressata perché so che mi distrarrà da ciò a cui sto pensando e mi aiuterà a ridere. Parlare con qualcuno. Esercizi di respirazione. Andando a fare una camminata. Lavorare su un hobby. Allungamento. Yoga. Ascoltando la radio. Spaventoso. Accarezzare un cane. Andando a fare una camminata. Parlare di sé. Giusto. E parla a te stesso di come aiuteresti un bambino che amavi moltissimo ad affrontare una situazione. Puoi dire le stesse cose a te stesso. Va bene? Qualcuno ha scritto: "Ricordando che nessun ragno è più grande della mia scarpa numero 12". Lo amo. Devo ricordarmelo la prossima volta che ci sarà un ragno che mi spaventerà. Molto bene grazie. Quindi qualcuno ha scritto: "Ricordare i miei obiettivi. Affermazioni positive. Prendermi una pausa". Fantastici, sono fantastici. Va bene. E poi condividere con altre persone ciò che funziona per te.

Ragazzi, siete divertenti. Adoro alcuni di questi. Commenti più divertenti, li adoro. È ottimo. E sai una cosa, far ridere qualcuno, vero? In questo momento, far ridere qualcuno. Quindi mi ricorda il fatto comune che a volte quando sei a un funerale e c'è qualcuno che dice qualcosa e fa ridere la gente e poi non riescono proprio a smettere di ridere, e poi ridono in modo incontrollabile e tutti si sentono così inappropriati a causa dell'ambiente in cui si trovano. Ma è il nostro cervello che cerca di affrontare una situazione molto, molto stressante. Il nostro cervello sta cercando di bilanciare questi piatti. Non possiamo sopportare così tanto stress. Quindi, grazie, sono fantastici. Va bene. Sì, non c'è niente di meglio di una bella risata di pancia che è incontrollabile. O passare del tempo con persone le cui risate sono incredibilmente contagiose.

Quindi, voglio incoraggiarti ad analizzare regolarmente i tuoi pensieri. I messaggi che trasmettiamo a noi stessi possono essere davvero utili per cambiare i nostri comportamenti, ma prima dobbiamo guardare quei pensieri e analizzarli. Va bene? Quindi, se non vediamo il problema nelle nostre teste, sarà difficile per noi fare passi avanti positivi. E vogliamo riconoscere la nostra paura, ma anche cambiare i nostri pensieri al riguardo. Quindi, pratica, pratica, pratica, abituati e poi, prima che tu te ne accorga, diventerai sempre più bravo. Ho fatto una presentazione qualche settimana fa e uno dei partecipanti è venuto da me e mi ha detto: "Mi stai dicendo che posso cambiare il modo in cui sono? Non sono nato come sono e non ho alcuna possibilità di farlo". mutevole?" E io ho detto: "Assolutamente, possiamo. La pratica rende perfetti e dovremmo riflettere un po' su noi stessi". Qualcuno ha scritto: "Anche questa realizzazione passerà", quindi assolutamente. Grande.

Quindi, quanto gioca l’accettazione nell’affrontare la paura e l’ansia? Quindi una delle analogie che mi piace condividere è l'immagine di una giornata in barca a vela. Qualcuno ti ha invitato sulla sua bellissima barca a vela. Il tempo è assolutamente stupendo, il sole si riflette sull'acqua, è una bellissima giornata. Esci in barca a vela. Beh, quando sei in barca a vela, ti aspetti che la barca vada su e giù con le onde, giusto? Per tutto il giorno la barca andrà su e giù. Beh, è ​​proprio così che va la vita. Ci sono cose positive che accadono nella vita e cose negative. Se ci aspettiamo che le cose siano sempre perfette, quando non lo sono tendiamo a sentirci eccessivamente stressati e delusi. Quindi pensa alla vita come se fossi su quella barca a vela, ok? Quando le cose vanno alla grande, goditele e quando non vanno, abbiamo sviluppato tutte queste capacità di coping per affrontarle e poi capire che, come ha detto uno dei partecipanti, anche questo passerà. Ad un certo punto andremo oltre questo. Quindi, molto bene. Grazie per aver condiviso tutti questi pensieri.

Sì. E poi qualcuno ha scritto un diario. Va bene. Tenere un diario. La cosa fantastica dell'inserimento nel diario è che nel tempo puoi vedere degli schemi. Va bene? Forse noti, mentre scrivi nel diario, okay, è sempre la sera che sono più stressato, quindi come posso cambiare la situazione? Lo so, sono così. Sono una persona mattiniera, quindi la sera, se qualcosa mi dà fastidio, ricordo a me stesso che devo trovare una distrazione e poi la mattina non mi disturberà più così tanto. E poi ci penso bene, a cosa devo pensare in questo momento? E poi arrivare in un posto migliore. Va bene?

Inoltre, come puoi vivere il momento? Tendiamo a non vivere il momento e questo ci crea un’enorme quantità di stress. Quindi, molte volte, le persone vivono cercando di fare tutto ciò che devono fare in questo momento, ma poi, di tanto in tanto, hanno anche pensieri su cose che vorrebbero aver fatto diversamente, quindi giocano anche al ruolo avrebbero, potrebbero, dovrebbero un gioco nella loro testa. E di solito si tratta di cose negative, non è che pensano a qualcosa del passato e pensano oh, ho fatto un ottimo lavoro con quello. Di solito, se siamo bloccati nel passato, è un rimpianto o qualcosa che vorremmo aver fatto diversamente, ma non possiamo cambiare la situazione. Va bene? Quindi dobbiamo capire come affrontare la cosa. Citare, non citare, metterlo a letto. Va bene? E poi vai avanti.

Ma poi tendiamo anche a stare troppo nel futuro, tendiamo a preoccuparci di tutto ciò che dobbiamo fare per il giorno successivo, la settimana successiva, il mese successivo. E questa situazione ora sta creando molta paura dell'ignoto e dobbiamo davvero frenarla, cercare di capire su cosa posso concentrarmi in questo momento? Ho pianificato il meglio che posso, quindi come posso godermi questo momento? Va bene? Qualcuno ha scritto: "Sono una brava persona e risolverò questa cosa". Lo amo. Anche se vuoi scrivere una frase che ti aiuta e appenderla sul tuo frigorifero o sederti con i tuoi bambini e realizzare un poster enorme. Va bene? Qualcuno ha scritto: "Non è mai così grande o brutto come lo vedo nella mia testa". Assolutamente. Può essere davvero vero. Assolutamente.

Ok, qualche altro promemoria. Una delle cose peggiori che possiamo fare è dire alle persone di calmarsi. Va bene? Oppure non preoccuparti. Questo raramente aiuta qualcuno. Di solito, se qualcuno condivide, ricordate, sta cercando aiuto, sta cercando qualcosa di confortante, quindi come potete aiutarlo? Anche se è in quel momento, perché non puoi cambiare la situazione, quindi cosa puoi fare? Va bene? E poi tutti gli altri comportamenti sani che conosciamo. Va bene? Quindi, facciamo esercizio, assicuriamoci di mangiare sano perché in questo momento, più che mai, vogliamo assicurarci che la nostra mente e il nostro corpo siano il più sani possibile. Quindi, se in questo momento siamo davvero totalmente stressati e stiamo solo cercando cibo di conforto e non stiamo facendo esercizio, questo non aiuterà il nostro corpo a essere più forte possibile. E per la maggior parte delle persone, questo virus non avrà alcun effetto, se non per niente.

Allora, quali sono alcune delle cose che fai? Quindi, vai avanti e intervieni subito, condividi alcune delle cose che fai in tutte le diverse aree della salute e del benessere per rimanere in salute. Va bene. Andando a fare una camminata. Va bene. Scegliere cibi più sani. Va bene. Molta frutta e verdura. Sì, molta acqua. Dobbiamo assolutamente rimanere idratati. Il nostro corpo non può funzionare correttamente se camminiamo sempre disidratati. Fare scherzi. Parlando con un amico. Sonno costante. Assolutamente, è fantastico. Assicurati di dormire abbastanza. E questo potrebbe creare una situazione in cui se lavori da casa, i tuoi orari possono essere più flessibili, forse questa è l'occasione perfetta per notare qual è il programma migliore per te? Quali sono gli orari di lavoro migliori per te per quanto riguarda ciò che funziona meglio per il tuo cervello in modo da essere al meglio? Va bene? Quindi forse l'orario di lavoro a cui lavori da anni, anni e anni, non è quello ottimale. E ora che lavori da casa, puoi vedere cosa funziona per te.

Corsa all'aperto ed esercizi con pesi. Giusto. Giusto. Adoro questo. Guardalo. Si tratta di distanziamento fisico e non di distanziamento sociale perché dobbiamo assolutamente rimanere creativi e rimanere in contatto con altre persone. Limitare l'esposizione alla TV. Molto bene. Leggere un libro. È un ottimo modo per distogliere il cervello dallo stress con cui hai a che fare. Gestire la mia prospettiva. Esatto, esatto. Allontanarsi dai social. Giusto. E sai una cosa, non esitare a togliere amicizia alle persone e cercare nuovi amici che siano più positivi e solidali. Va bene? Questo si allinea maggiormente con le tue convinzioni. Spaventoso. Grazie per averli condivisi. Valutare le finanze e rimanere con i piedi per terra. Lo amo. Sì, è davvero importante adesso. E stiamo solo elaborando un piano per ciò che possiamo controllare. Grazie, sono fantastici.

Ok, ecco alcuni suggerimenti. Quindi, se qualcuno ti chiedesse consiglio e stesse cercando ottimi modi per ridurre le proprie paure e ansia, cosa gli diresti? Quindi, in poche parole, se qualcuno ti cercasse conforto, consiglio e aiuto durante questa situazione, cosa gli diresti? Quindi, vai avanti e intervieni. Cosa diresti al tuo migliore amico se, all'improvviso, vivessero una giornata in cui fossero davvero spaventati e ansiosi per tutto ciò che sta succedendo? Qualcuno ha scritto: "Ascolta". Lo amo. Va bene. Tutti vogliono sentirsi ascoltati, quindi aspetta, lascia che dicano tutto quello che vogliono dire.

Dire alle persone di non ascoltare così tanto i social media. Far loro sapere che anche tu hai paura. Assolutamente. Sono qui per te, di cosa hai bisogno? Mi piace, è una bella domanda aperta. Lasciamoli dire con parole loro. Va bene? A volte, quando cerchiamo di ottenere le migliori informazioni dalle persone, è bello evitare domande sì o no. Ricordando loro di meditare, fai un respiro profondo. Aiutandoli a vedere una prospettiva diversa. Va bene? Chiedere loro se si prendono cura di se stessi. Chiedere loro in cosa hanno bisogno di aiuto. Grande. Ricordando loro di non darsi del filo da torcere. Ricordando loro che supereremo tutto questo insieme. È fantastico. Spaventoso. Ottimi suggerimenti, grazie.

Ok, quello che vorrei fare adesso è fare un piccolo esercizio di rilassamento veloce, giusto per fermare tutto quello che sta succedendo e prenderti un momento per te stesso. Va bene? Vieni su per prendere aria perché la maggior parte di noi non lo fa abbastanza. Dovremmo farlo più volte al giorno e avere altri momenti durante la giornata in cui il nostro cervello può recuperare il ritardo e possiamo semplicemente staccare la spina da tutto. Quindi in questo momento quello che voglio che tu faccia è sederti comodamente e chiudere gli occhi. Fai un bel respiro profondo. E poi espira dalla bocca. E poi rilassati nel tuo corpo e pensa al tuo respiro che rallenta. Sto solo diventando sempre più calmo. E pensa solo al tuo posto preferito, il posto in cui ti senti più calmo, più felice, più pacifico. Immagina quel posto.

Ok, ora fai un bel respiro profondo. Espira. Apri gli occhi. Ok, come ti sei sentito? Ok, sto solo entrando nel momento, sto solo scappando da tutto solo per pochi secondi, ok? Questo manda davvero al tuo cervello e al tuo corpo un grande messaggio, dice a tutto di rallentare. Quindi concediti questo regalo regolarmente mentre hai a che fare con paure e ansie. Va bene? Invia un grande messaggio a tutte le parti del tuo corpo e può davvero ricordarti che devi prenderti del tempo per te stesso. Va bene? E puoi praticare qualsiasi tipo di respirazione, meditazione, qualunque cosa funzioni per te. Ci sono tanti modi diversi in cui puoi farlo, momenti diversi in cui puoi farlo, quindi nota solo cosa funziona per te. E più persone lo fanno, più se ne innamorano, e poi non vogliono più farne a meno. È un ottimo strumento da utilizzare per ridurre le tue paure, abbassare il livello di ansia.

Ok, quindi pensa ai momenti della giornata in cui puoi farlo da solo. Va bene? E lo abbiamo fatto solo per 15 secondi. Rimasi in silenzio per 15 secondi. Quindi, immagina se lo facessi per un minuto. Abbiamo tutti un minuto per farlo. Quanto può farti sentire meglio. Sì. E qualcuno ha detto: "È difficile calmare la mente".
Sì, lo è assolutamente. Quindi lo condividerò con te, probabilmente non ho capito bene il detto, ma mi ha fatto ridere la prima volta che l'ho sentito e cioè se non hai tempo per meditare per 10 minuti, allora devi meditare per 20. Quindi, in altre parole, c'è un segno. Se hai davvero difficoltà, fallo di più. E col tempo, il tuo corpo realizzerà i benefici. Quindi è difficile calmare quella mente, ma col tempo, il tuo cervello e il tuo corpo sanno cosa è bene per te. E quindi lascia che questi benefici ti trovino, continua a farlo di tanto in tanto, e poi realizza oh, sì, questo mi sta davvero aiutando. Può davvero essere molto, molto potente. Va bene?

Quindi un'altra cosa da ricordare è rivolgersi ad altre persone, familiari, amici, partner. Fare domande per ottenere informazioni. Quindi forse a volte se ti fermi e noti, oh, sai una cosa, in questo momento sono davvero spaventato e ansioso perché ci sono molte domande a cui non ho risposta. E per alcune di queste domande, le risposte sono là fuori, quindi ho bisogno di trovare il tempo per contattare il tuo medico o altre persone nella tua cerchia che possono aiutarti a rispondere ad alcune delle tue domande. Va bene? E poi praticando quei comportamenti sani e notando cosa ti distrae dalle cose che potrebbero stressarti di più, concentrati davvero su quali sono i tuoi maggiori fattori di stress. Quindi, se ti sei seduto e hai fatto un elenco delle tre cose che ti stressano di più in questo momento, allora è logico che quelle siano le cose su cui ti concentrerai. Ok, devo davvero combattere la mia paura numero uno in questo momento e capire come affrontarla, come metterla in prospettiva.

Ok, quindi cos'altro puoi fare per rilassarti e distogliere la mente da tutti i fattori di stress della vita? Quindi, raggiungi un posto felice, trova la gioia. Non sentirti in colpa per aver interrotto la tua vita per un po' e per riconnetterti con i tuoi figli e divertirti. Non dobbiamo mettere tutto in sospeso per quanto riguarda vivere, goderci le cose e divertirci con i nostri figli. Inoltre, vogliamo che superino tutto questo senza che, da adulti, ripensino a tutto ciò e dicano oh, ora ho tutte queste paure a causa di quel periodo nel 2020 quando avevo qualcosa, cinque anni, 10 anni. E i miei genitori erano così spaventati da quello che stava succedendo, eccetera. Va bene? Quindi vogliamo davvero modellare alcuni comportamenti positivi anche per loro. Praticare la gratitudine. Abbiamo sempre cose per cui possiamo essere grati. Trovare ragioni per ridere. Va bene?

Allora, quali sono alcune delle cose che stai facendo con i tuoi figli per aiutarli a superare questa situazione? Quindi, vai avanti e intervieni. Nei pochi minuti che ci restano, intervieni. Quali sono alcune delle cose che stai facendo per aiutare i tuoi figli a superare questa situazione? Ok, la gente dice che si gioca ai giochi da tavolo. Essere presenti. Mandargli un messaggio. Rimanere positivo. Piantare un giardino. Artigianato. Giocando a tennis. Ecco un'altra idea, chiedi loro cosa vogliono fare. Chiedi loro di raccontarti la parte migliore e la parte peggiore della loro giornata. Avvia conversazioni interessanti con loro. Consenti loro di essere onesti. Fornisci loro strumenti per affrontare la situazione. Qualcuno dice: "Lavoro su una macchina con mio figlio". Cucinare insieme. Esercizio. Giochi. Insegnare la vita. Abbiamo così tante opportunità in questo momento per insegnare ai nostri figli lezioni di vita e abilità di coping e anche a vicenda.

Ti dirò una cosa davvero positiva che sta emergendo da questa situazione: molte più persone ora sono consapevoli dell'importanza di lavarsi le mani. Sono così tante le persone che muoiono ogni anno a causa di infezioni e malattie semplicemente perché non si lavano le mani. E ora sai che così tante persone sono più consapevoli e questo eliminerà le infezioni e le malattie in futuro perché le persone praticheranno abitudini migliori, assolutamente. Quindi ecco alcune app per l'ansia che possono essere davvero utili. E così puoi scattarne una rapida foto con il tuo telefono se è utile ricordarli. Quindi ci sono tutti i tipi di app là fuori che possono essere di grande aiuto in queste situazioni. Va bene? E ricorda, ci sono pro e contro della tecnologia, quindi usa i pro e limita i contro. Va bene? E ricorda, le nostre emozioni possono impazzire e sono anche contagiose, quindi vogliamo evitare che siano qualcosa che sia un contagio malsano.

Ok, ecco alcune citazioni che puoi guardare. Anche le citazioni possono aiutarci a superare la situazione. Possono fare una grande differenza nella nostra vita. So che quando ero piccolo, i miei genitori usavano molti detti popolari per insegnarci e tenerci in riga. È piuttosto divertente ripensare a come a volte dicevano semplicemente un detto comune e noi sapevamo cosa significavano in quelle pochissime parole. Ok, solo alcuni promemoria sul fatto che il tuo programma di assistenza ai dipendenti è un beneficio pagato dal datore di lavoro che fornisce consulenza, formazione e segnalazioni per aiutarti a gestire meglio un'ampia varietà di esigenze, incluso lo stress durante questa situazione. Può aiutare con l'assistenza all'infanzia, la genitorialità, l'assistenza agli adulti, l'invecchiamento, le questioni legali finanziarie, ecc. Quindi ti consiglio sempre di inserire il loro numero 800 direttamente nel tuo telefono, sono disponibili 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX e sono confidenziali. Quindi ricorda, questa è una grande risorsa per te, soprattutto durante questi tempi difficili. E puoi anche controllare il loro sito web per ulteriori informazioni e risorse.

Quindi, se qualcuno ha qualche domanda, sentiti libero di inserirla subito nella chat. Sì, contatta il tuo programma di assistenza per i dipendenti. E non devi sapere esattamente cosa possono fare per te, chiamali e digli che questo è quello che sta succedendo nella mia vita in questo momento, come puoi aiutarmi? Va bene? Grazie mille a tutti per aver contribuito a questo webinar e per tutti i vostri fantastici pensieri. Lo apprezzo molto. Quindi, in chiusura, voglio ringraziarvi per aver partecipato a questo argomento molto importante e augurare a tutti voi il meglio per superare questa situazione e imparare cosa funziona meglio per voi per vincere la paura e l'ansia. Esci e rendi la giornata fantastica. Grazie a tutti.

 

 

Chiudi

 

Le informazioni fornite sul Achieve Solutions sito, inclusi, ma non limitati a, articoli, valutazioni e altre informazioni generali, è solo a scopo informativo e non deve essere trattato come un consiglio medico, sanitario, psichiatrico, psicologico o comportamentale. Niente contenuto nel file Achieve Solutions sito è destinato ad essere utilizzato per diagnosi o trattamenti medici o come sostituto per la consultazione con un professionista sanitario qualificato. Si prega di rivolgere domande riguardanti il ​​funzionamento di Achieve Solutions sito a Feedback web. Se hai dubbi sulla tua salute, contatta il tuo medico. ©Carelon salute comportamentale

 

Chiudi

  • Strumenti Utili

    Seleziona uno strumento di seguito

© 2024 Beacon Health Options, Inc.